a

Lorem ipsum dolor sit amet, consecte adipi. Suspendisse ultrices hendrerit a vitae vel a sodales. Ac lectus vel risus suscipit sit amet hendrerit a venenatis.

Hirtenstraße 19, 10178 Berlin, Germany
+49 30 24041420
ouroffice@vangard.com
 

L’importanza della comunicazione non finanziaria: il bilancio integrato

L’importanza della comunicazione non finanziaria: il bilancio integrato

La tendenza a valorizzare l’importanza della rendicontazione non finanziaria sta diventando sempre più forte.

Potremmo dire che si tratta di una questione di adattamento, non solo alle nuove normative ma soprattutto alle esigenze che nascono dalle richieste del mercato e dei diversi portatori di interesse, interni ed esterni.

È ormai da qualche anno che si parla di responsabilità sociale d’impresa e che diverse aziende non si limitano più a comunicare gli aspetti economici con il bilancio economico di esercizio, ma anche il proprio impegno etico, ambientale e sociale.

Ecco allora che sono nati strumenti come il Bilancio Sociale, il Report di sostenibilità, il Bilancio integrato che permettono di analizzare, oltre ai classici KPI economico-finanziari, anche aspetti sociali, ambientali e di governance.

Secondo la Direttiva Europea del 2014 sulle informazioni non finanziarie, per ora sono tenute a una reportistica non finanziaria soltanto le aziende che abbiano 500 dipendenti, 40 milioni di fatturato o 20 milioni di attivo.

Tuttavia, il numero delle aziende e delle organizzazioni che scelgono di intraprendere questo percorso su base volontaria è sempre maggiore, a dimostrazione che questa forma di comunicazione aziendale sta riscuotendo presso i portatori di interesse.

Il bilancio integrato, in particolare, rappresenta l’ultima frontiera di comunicazione nel campo della responsabilità sociale d’impresa. Si tratta di uno strumento in grado di riunire in un unico documento tutte quelle informazioni che consentono agli stakeholder di avere una rappresentazione compiuta dell’azienda e soprattutto di come essa sia in grado di creare valore nel tempo. 

Fondamentale, pertanto, è la strutturazione e l’esplicitazione di un preciso piano strategico che consideri il valore da generare per clienti, dipendenti, fornitori, azionisti, concorrenti, enti di controllo, istituti di credito, associazioni di categoria, comunità locale…

L’International Integrated Reporting Council (IIRC) ha fissato delle linee guida che possono aiutare le organizzazioni nell’elaborazione di un bilancio integrato, in modo da ottenere uno strumento di comunicazione attendibile e completo ma anche sintetico, in grado di scremare le informazioni irrilevanti da quelle significative per la comprensione della governance e delle prospettive dell’azienda.

Il processo di redazione di un bilancio integrato è senza dubbio complesso e richiede pianificazione e programmazione. Il coordinamento tra i gruppi di lavoro – azienda, società di consulenza e agenzia di comunicazione – è fondamentale per il rispetto e il contenimento delle tempistiche di realizzazione e di messa a punto del progetto. Aspetti rilevanti sono inoltre la scelta del tono di voce, che deve privilegiare una scrittura semplice e scorrevole, e naturalmente la veste grafica che attraverso l’utilizzo di tabelle, highlights, grafici, infografiche, etc… agevoli la lettura e sia in grado di trasferire una forte identità aziendale.

Se ti piace, condividi
No Comments

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.